Cerca nel blog

domenica 1 agosto 2021

Ombre - 572

Populismo
Il cinismo
Del razzismo
Si profonde
Nel buonismo
 
Non si contano le pagine sui no wax in pizza. Dove sono pochi e pochissimi. Ma su una pagina campeggia Claudia Gerini, co n una grade foto e un grande titolo: “Mia figlia si è vaccinata, io ho una grande paura”. Pochi leggeranno l’articolo, dove l’attrice spiega che ha avuto più minacce di trombosi.
Curioso giornalismo, paludato ma tutto tabloid inglesi, scandalistico. Negli anni 1980 voleva l’Italia razzista. Nei 1990 ladra - eccetto i giudici di Milano. Poi mezza ladra e mezza fascista nel decennio di Berlusconi. Quindi, insorgendo con la stanchezza l’anti-antifascismo,  populista. Informazione?
 
C’è una Pas, Parental Alienation Syndrome, una trovata degli psicologi Usa per incrementare il business, escludendo il più possibile i genitori a favore dei servizi sociali, che la Corte di Cassazione ha riconosciuto “dottrina nazista”. Ma Tribunali dei minori, soci d’affari degli psicologi, non demordono, ameno in Italia: basta una diagnosi di Pas e la Polizia si precipita in casa. Ci sarebbe materia amia per una storia complottista. Non fosse semplice materia giudiziaria, cioè di stupidità – e di piccole consulenze, pochi euro.
 
Chiara e devastante l’intervista di Fabio Panetta, ex direttore generale della Banca d’Italia, ora alla Bce, con Fubini sul “Corriere della sera” martedì: la politica europea post-crisi 2008 e 2011, di compressione dei consumi interni (austerità) era sbagliata e l’abbiamo pagata cara. Devastante perché fa capire quanto la Banca d’Italia non conti più niente, nemmeno come opinionista – mentre conta, eccome, la Bundesbank, e perfino la Bank of Holland.
 
È chiaro Panetta anche sul problema Italia, sulla scia di Draghi - ma l’opinione si direbbe comune : i problemi nodali sono “una bassa produttività che si traduce in una bassa crescita, e una distribuzione del reddito e delle opportunità insoddisfacente”.
Ma le due cose non sono collegate – il lavoro s’impoverisce e impoverisce l’Italia?
 
Panetta era anche quello che, da vice-direttore generale in Banca d’Italia, sapeva e disse per tempo che il bail-in era a perdere: non era un programma di prevenzione e salvataggi ma di punizione, per azionisti, obbligazionisti e correntisti. Che la Germania volle dopo avere speso 247 miliardi per salvare le sue banche. Che il governo – Monti per l’occasione, non un governo qualsiasi, ignorante di Bruxelles – aveva recepito nel luglio 2012. Adesione poi interinata dai governi successivi, Letta-Saccomanni (ex Banca d’Italia) e Renzi-Padoan – in tempo per gravare il “parco buoi” dei gioiosi miliardari aumenti di capitale Mps.  
 
L’Italia chiede e ottiene il comando  della missione (Nato? Occidentale?) in Iraq, con lo spiegamento di 1.100 uomini. Ma senza più la copertura militare americana. Per fare che?
 
È in Iraq il primo passo vesso la strategia nuova del Pentagono, che conta di occuparsi dell’Indo-Pacifico, abbandonando Mediterraneo e Medio Oriente. Dove chiede una presenza “più vigile” della Nato. Senza passare per l’Europa, la Ue? Non c’è una politica estera e di difesa europea.
 
Al 4 con all’Olimpiade la barca italiana poteva andare meglio, al secondo posto se non al primo, se non fosse stata quasi speronata dalla barca inglese – in corsa per il terzo posto. Gli inglesi come è noto sono sportivi. Come gli australiani del basket, per chi ha visto il match, una specie di lotta greco-romana – senza contatto, è vero.
 
Il presidente Xi ha lanciato, attraverso la Cac, Cyberspace Administration of China, un controllo serrato dei liocorni cinesi nel vasto mercato dei social, chiudendo Didi, sanzionando Alibaba e Tencent. Il mercato non deve fare opinione: è il limite della Cina veterocomunista di Xi.
 
Didi non si occupa di comunicazioni (è la app per prenotare macchine con autista), ma voleva quotarsi a Wall Street. E controllava i dati di 380 milioni di utenti, cinesi.
Nemmeno Alibaba si occupa di comunicazione. Ma gestisce i dati di un miliardo di utenti.
Trentaquattro grandi aziende tecnologiche, che gestiscono i dati di massa sui clienti, sono sotto controllo della Cac, per un revisione della gestione dei dati – cioè per un controllo pubblico.
 
È singolare la consonanza fra i resti del Pci, ora Articolo Uno, e il “F atto Quotidiano”, che è senz’altro di destra – compresi i giudici del cappio. Di Articolo Uno come già lo era “l’Unità” con Travaglio columnist. Pur facendo il governo con Draghi, Articolo Uno lo ritiene un figlio di papà e un mezzo cretino, e applaude spanciandosi di risate Travaglio che fa il populista.

Nessun commento: