Cerca nel blog

lunedì 8 ottobre 2018

Chi ha ucciso Bobby Sands


Avviene di rivedere “The Iron Lady”, il film sulla Thatcher, dopo aver letto un articolo su Bobby Sands. L’attivista irlandese imprigionato varie volte a Londra per (non) avere detenuto armi. Le più volte senza accusa specifica né processo. Per otto lunghi anni. Fino a che fu lasciato morire per uno sciopero della fame, indetto con altri detenuti irlandesi per la condizioni proibitive della carcerazione. Comprese costanti torture.
Chissà come si sarà sentita Meryl Streep, così dentro il suo personaggio, tanto da strappare il terzo Oscar, un record e un’anomalia, per questa immedesimazione, quando lascia morire un giovane di 26 anni. Di nessun delitto colpevole. Ma questo il film se lo dimentica, benché il regista sia donna, che si supporrebbe meno di potere. È anche vero che i biopic sono trionfi di regine, re, prime ministre, e primi ministri. Una riedizione di “Oggi” o “Gente”, in motion.
Phyllida Lloyd, The Iron Lady

Nessun commento: